Archivi categoria: Mac

tutorial sul sistema mac

Office 2011 per Mac presentato al Macworld 2010

Microsoft ha da poco presentato una nuova versione per sistemi Mac della propria celebre suite. La nuova edizione è stata presentata nel corso del Macworld 2010 e riconferma l’interesse di Microsoft verso il sempre più grande mondo degli utenti Mac.
Con Office 2011 per Mac vengono introdotte alcune nuove funzioni, il quale scopo è rendere più semplice la condivisione dei documenti e la collaborazione in remoto per la creazione di questi. Il nuovo sistema consentirà agli utenti di «lavorare sui file di Word, PowerPoint o Excel da diverse postazioni, confrontando le proprie idee, e di rimanere sulla medesima pagina a prescindere dal tempo, dalla posizione geografica o dalla piattaforma utilizzata». Office 2011 per Mac sarà dunque in grado di dialogare meglio con le altre versioni di Office e con Windows, offrendo un’esperienza d’uso migliore nelle delicate fasi di controllo e revisione dei documenti.
office 2011 per mac

Continua a leggere

Riparare i permessi su Mac

In fase di manutenzione del nostro Sistema Operativo la riparazione dei permessi è uno dei procedimenti più raccomandato.
Ma partiamo dall’inizio:
Cosa sono i permessi? Ogni volta che un viene HD formattato con Mac vengono assegnati ai files e alle cartelle un insieme di impostazioni che determinano quale utente ha accesso (e di quale tipo) a ciascun elemento (i cosiddetti “permessi”). Ad esempio se l’utente “x” ha accesso al file “y” ma non al file “z” al quale può accedere solo l’utente “h”. Inolte i permessi regolano anche l’accesso ai files da parte delle applicazioni.
La funzione “Ripara i Permessi” (integrata nel nostro OSX) esamina l’HD per controllare se i permessi sono impostati correttamente, se il sistema non trova tutto “in ordine” “ripara” appunto i permessi, modificandoli affinchè siano regolati in modo giusto gli accessi ai file.Il controllo, e l’effettiva riparazione, sono operazioni complesse che possono durare parecchi minuti ma il Mac rimane utilizzabile durante l’operazione; rimanete in attesa finché non verrà scritto che la riparazione è terminata. Continua a leggere

Modificare la parte grafica di Snow Leopard/Leopard

Stanchi dei soliti colori del vostro OSX? Oppure come me volete solo dargli un tocco personale?
Allora ho il programma che fa al caso vostro, sto parlando di ThemePark4 scaricabile da qui.
Grazie a questo software GRATUITO, potrete modificare e/o sostituire qualsiasi colore o pulsante, vi faccio vedere come funziona:

Innanzi tutto ecco come si presenta il programma:

Continua a leggere

Il nuovo tablet di casa Apple l’iPad! eBook, musica, film, mail e tanto altro!!

” Un prodotto magico, perché ogni tecnologia abbastanza evoluta sembra, secondo l’assioma dello scrittore di fantascienza Arthur C. Clarke, una magia. ” Ecco come Steve Jobs (Ceo e cofondatore di Apple) descrive il nuovo arrivata di casa Apple. L’ iPad pesa solo 680 grammi (modello Wi-Fi) e 730 grammi (modello Wi-Fi +3g) per 13,4 mm di spessore, 242,8 mm di altezza e 189,7 mm di larghezza, integra uno schermo multi-touch da 9,7 pollici “Quello che 75 milioni di utenti di iPhone e iPod touch hanno imparato già a usare” (ha detto il capo del marketing di Apple Phil Schiller).
Sarà disponibile in 6 modelli:

16GB, 32GB o 64GB (Wi-Fi) Rispettivamente al prezzo di: 499$ , 599$ e 699$

16GB, 32GB o 64GB (Wi-Fi + 3G) Rispettivamente al prezzo di: 629$ , 729$ e 829$

Ecco le specifiche dell’iPad

Dimensioni:Altezza: 242.8mm

Larghezza: 189.7mm

Profondità: 13.4mm

Peso: 0.68Kg (Modello Wifi) o 0.73Kg (modello Wifi e 3G)

Display: 9.7 pollici LED multitouch1024 x 768 pixel resistente alle impronte

Capacità:16, 32 o 64GB

Processore: 1Ghz Apple A4, elevate performance, basso consumo energetico

Sensori: accelerometro, luminosità

Connettività: Wifi a/b/g/n UMTS/HSDPA GSM/EDGE A-GPS

Bluetooth 2.1 +EDR

Bussola digitale

Input e Output: dock, 3.5mm per le cuffie, altoparlanti integrati, microfono, SIM card (solo modello 3G)

Batteria: 25Whr ricaricabile ai polimeri di Litio

Autonomia: 10 ore in WiFi o guardando video o ascoltando musica, un mese in standby (sarà vero?)

Il sistema operativo è una diretta derivazione dell’iPhone Os: “Dal momento che 75 milioni di persone già hanno un iPod Touch o un iPhone, queste persone sanno già usare l’iPad”, ha detto Jobs. A livello di software, importantissima è l’applicazione iBook, che trasforma l’iPd in un e-reader in grado di leggere libri e giornali in formato elettronico: “Amazon ha fatto il grande lavoro di aprire le porte a questa funzionalità – ha detto Jobs mostrando un’immagine del Kindle, il lettore digitale di Amazon – ora dobbiamo percorrere le loro orme e andare avanti”.
IBook utilizza lo standard ePub, non molto diffuso ma in grado di offrire un’ottima resa del testo digitale.

Con il tablet arriva una rinnovata suite softare iWork, che consente di controllare tutto dal display tattile e comprende una nuova versione di Keynote, che consente di fare presentazioni usando solo le dita. Ogni applicazione iWork (comprese Pages e Numbers) costa 9,99 dollari ed è scaricabile dall’App Store.
Naturalmente anche l’iPad può scaricare e sincronizzare da iTunes musica, video e foto esattamente come l’iPod e l’iPhone.

Quello che gli addetti ai lavori sottolineano è che con la nuova creatura Apple si rivolge in primis ai produttori di contenuti digitali, non ai fanatici della tecnologia: l’obiettivo è infatti offrire una nuova piattaforma online che reinventi il modo di leggere libri, giornali e contenuti web, consentendo ai content provider di generare introiti con i loro prodotti. Una piattaforma chiamata iBook Store, con un’interfaccia del tutto simile a iTunes e basata sullo standard Html5, accessibile non solo dal nuovo tablet ma da una vasta gamma di pc e altri dispositivi portatili, analogamente a quanto iTunes offre a fornitori di musica e video. In pratica, gli editori potranno creare contenuti in Html5 per distribuirli attraverso la nuova piattaforma.
Fonte : ilsole24ore

WordPress : ottimizzazione per iphone

Internet ormai è sempre più presente nei dispositivi mobili di ultima generazione proprio come il noto iphone , ed è proprio per questo motivo che riteniamo importante che un sito sia navigabile anche da esso in modo ottimale .
Come ottimizzare il blog per iphone ?
La soluzione piu semplice anche per i meno esperti è l’uso di un plugin come iWphone , che si installa come tutti gli altri semplicemente copiando i file in wp-content/plugin .
Una volta attivato verifecheremo la sua funzionalità tramite il dispositivo , mentre se non siamo a disposizione possiamo usare un agent switcher come nell’esempio :
browser-switch
Continua a leggere

Leggere i dati exif

foto

Qualunque fotografo o appassionato di fotografia si è chiesto più volte chissà come è stata fatta , che tempo ha usato , quale apertura e che iso soprattutto , sono domande che vengono quasi spontanee per capire tecniche usate. Si sa, le foto più belle hanno i loro segreti. Ma con l’era delle macchine fotografiche digitali tutti i segreti di una buona foto sono a portata di click!
Infatti le macchine digitali incorporano nella foto una serie di informazioni relative alla foto stessa. Le informazioni più importanti, i metadati, sono chiamati EXIF ed indicano tutto ciò che può essere riferito ad una foto, dal modello della macchina fotografica all’esposizione della foto.
Vediamo come possiamo scovare questi segreti, utilizzando (non ci crederete) la semplice applicazione ANTEPRIMA, installata di default in tutti i Mac.
Continua a leggere

Creare widget in un lampo

mac

Il forum di Risorsa Informatica è sempre più attivo e proprio per questo motivo vogliamo offrirvi una soluzione a portata di mouse per vedere gli ultimi aggiornamenti.
Grazie a Mac OS X Leopard potrete creare facilmente un widget Dashboard da una porzione di una pagina web. Creare il widget è semplice ed intuitivo.
Basterà navigare fino alla Home Page del nostro portale e a questo punto clicchiamo sul pulsante accanto alla barra di ricerca, quello con le forbici ed un rettangolo tratteggiato .

Continua a leggere