Il bilanciamento del bianco ( WB white balance ) è parte fondamentale della tonalità della foto , questa rende un atmosfera calda o fredda in base al valore scelto e alle condizioni di luce con la quale stiamo fotografando. Questi valori vengono classificati in una scala (K) Kelvin suddivisa nella macchina in più predisposizioni già scelte che vanno da 3200 a 7000 circa . Piu saliamo più otterremo una foto con dominante blu fredda mentre scendendo ci portiamo ad un giallo/rosso . Vediamo qui un esempio scattato con luce a tungsteno:

auto ombra
nuvoloso luce-diurna
fluorescente tungsteno
 2800  2000

Come possiamo vedere la il giusto rapporto lo otteniamo con la selezione automatica o con 3200k.
Le ultime fotocamere inoltre presentano un preset personalizzato dalla quale trarre informazioni , questo è fondamentale poichè scattando in una superficie perfettamente bianca se ne riesce a prelevare il grado K ottenendo il risultato ottimale desiderato .L’occhio a differenza della fotocamera tende a neutralizzare la dominante che varia a seconda dell’iluminazione che cambia anche nella giornata partendo da temperature basse raggiungendo i 5500k nella metà del giorno.
Esempio di errato bilanciamento recuperato grazie alla scelta di scatto ed un crop in raw con l’ausilio di Camera Raw:
eccessiva
Editata: